1775

Presente dal 1775, la Maison Houbigant è l’unica casa di profumi ad avere attraversato quattro secoli di storia.

Nel corso di questo tempo, i profumieri della Maison hanno sperimentato e creato grandiose essenze che hanno definitivamente rivoluzionato il modo di comporre i profumi. Non è esagerato  affermare che, senza la Maison Houbigant, la profumeria moderna, come la conosciamo, oggi non esisterebbe.

Tutto ebbe inizio da un semplice cesto di fiori. Un giorno a Parigi nel 1775, un giovane uomo, Jean-Francois Houbigant, appese un’insegna dipinta a mano, che raffigurava un cesto di fiori, sopra il suo piccolo negozio in rue du Faubourg Saint-Honoré. Sin da subito le sue fragranze furono apprezzate dalla casa reale e dalla nobiltà.

Houbigant insegnò alle dame della Corte di Versailles come profumare i loro ventagli in modo che il loro semplice battito potesse emanare un messaggio romantico. Quando nel 1793 Maria Antonietta fu condannata a morte, portò con sé 3 fiale di profumo Houbigant nel suo corsetto per darsi coraggio.

Josephine de Beauharnais, la futura Imperatrice di Francia, faceva parte di un gruppo di giovani nobili chiamati “Muscadins” per via della loro passione per il muschio che era anche la sua essenza preferita. Houbigant le dedicò una fragranza.

1815

Le fragranze di Houbigant viaggiarono con Napoleone per anni durante la sua campagna militare alla conquista dell’Europa.

Nella primavera del 1815, Napoleone soggiornò a Parigi per tre mesi,  periodo storicamente chiamato “I Cento Giorni”.

Una ricevuta trovata negli archivi di Houbigant testimonia che in quel breve periodo Napoleone ebbe il tempo non solo di formare un’armata, ma anche di fare acquisti alla Maison.

1829

Nel corso dei secoli, Houbigant divenne profumiere ufficiale delle corti reali d’Europa. Nel 1829, Houbigant ricevette la nomina di profumiere di Sua Altezza Reale, dalla Principessa Adelaide di Orléans, sorella del Re Luigi Filippo.

1838

Jean-Francois Houbigant

Nel 1838, alla casa Francese fu conferita la licenza di “Profumiere di Sua Maestà, la Regina Vittoria d’Inghilterra”. Lo Zar Alessandro III nominò nel 1890 Houbigant profumiere presso la Corte Imperiale di Russia.

Il profumiere creò un profumo, “Il Bouquet della Zarina”, in onore della moglie, l’Imperatrice Maria Feodorovna. Quando suo figlio, lo Zar Nicola II, ascese al trono nel 1894, Houbigant continuò ad essere il profumiere reale. Sui registri delle vendite sono segnati acquisti dell’Imperatrice ormai divenuta vedova, dal 1900 fino all’alba della Rivoluzione Russa nel 1917. Sua sorella, la Regina Alessandra, moglie di Re Edoardo VII, iniziò i suoi acquisti nel 1902. I libri contabili rivelano che le due regine effettuarono assieme i loro acquisti di Natale presso il negozio di Houbigant.

Altre illustri figure reali o celebri includono: La Contessa di Sassonia, cugina di primo grado di Luigi XVI, il Re e la Regina d’Olanda, la Regina d’Italia, Matilde, sorella di Napoleone, il Principe di Battenberg, Il Duca di Moucy, Tolstoy, Guy de Maupassant, i Rothschilds e tanti altri.

1880

Nel 1880 il Profumiere Paul Parquet diventò co-proprietario di Houbigant. Fu sotto la sua direzione che la produzione e l’amministrazione vennero spostate a Neuilly-sur-Seine dove la struttura venne ampliata; vennero installati nuovi laboratori e il numero del personale aumentò.

Houbigant si stava preparando ad una nuova era.

1882-1910

Houbigant,The original perfume bottle, 1882

Nel 1882, fu creato Fougère Royale, una fragranza che determinerà una nuova categoria di profumi – la famiglia di fragranze “fougère” (felce) - , che è ancora oggi la più celebre famiglia olfattiva maschile.

La creatività di Paul Parquet non si arrestò con Fougère Royale. Continuò a creare profumi utilizzando anche materiali di sintesi e, nel 1900, introdusse Le Parfum Ideal, nel 1908, Coeur de Jeanette, e nel 1910, Parfum Inconnu.

1912-1941

Nel 1912, Bienaimé il profumiere di Houbigant continua sulle orme di Paul Parquet, e lancia Quelques Fleurs, una delle fragranze più famose della Maison e il primo bouquet multi-floreale della storia.

Successivamente, operarono presso Houbigant  i profumieri Paul Schving e Marcel Billot. Quest’ultimo fu l’autore di un’altra meravigliosa fragranza, Chantilly, lanciata nel 1941.

Durante lo stesso periodo, Houbigant allargò i suoi orizzonti commerciali in giro per il mondo. Sotto la direzione dell’ufficio di Parigi, furono costituiti uffici negli Stati Uniti, Inghilterra, Belgio, Olanda, Svizzera, Italia, Spagna, Polonia, Romania.

Furono inoltre create connessioni con l’Havana, Buenos Aires, Rio de Janeiro, l’Australia, il Giappone e la Cina.

1973

Affascinato dal mondo dei profumi sin da giovane, Michele Perris cominciò molto presto a lavorare con alcune delle più prestigiose aziende dell’industria del profumo e della cosmetica. È così che nel 1973 incontra l’ultimo discendente della famiglia Houbigant e comincia il suo coinvolgimento con la Maison, dove opera come consulente.

1981

Durante gli anni di collaborazione, nacque una grande amicizia tra i due, e così quando nel 1981 Michele fondò la sua prima azienda, fu per distribuire marchi della Maison Houbigant.

Anni dopo, il proprietario dovette lasciare l’azienda per motivi di salute e vendere quindi tutti i suoi marchi; la famiglia Perris ne fece una questione di onore e s’impegnò nel rimettere assieme i marchi storici della Maison.

2005 ...

Dopo anni di sforzi, nel 2005 riuscì nell’impresa acquisendo controllo del marchio Houbigant sia per le fragranze che per la cosmetica.

Da quel momento in poi tutti gli sforzi della famiglia Perris si sono concentrati nel far risplendere il nome di Houbigant, dandogli tutto il rispetto e il prestigio che merita.